giovedì 27 dicembre 2007

I farmaci:attenzione attenzione!


Oggi ho pensato di parlare un pochino,e di far discutere,
di un argomento scottante e di attualità:i farmaci.Questo antifiammatorio
fu distribuito dalla Bayer,tenuto per 5 anni,ritirato,poi rimesso in circolazione
corrompendo i ricercatori dalle stesse case farmaceutiche:lo chiamano lo tsunami del farmaco
perchè in 5 anni ha fatto 160.000 morti per infarti e ictus.Piccola prevenzione personale:su www.worstpills.org c'è l'elenco dei 180 farmaci da non prendere,da non curare,perchè non sono malattie.Oppure anche su www.partecipasalute.it:2 siti che vi possono servire:occhio a prendere i farmaci,gente!Se il vostro dottore vi somministra un nuovo farmaco chiedete sempre;perchè,mi dà quello nuovo,cosa c'èra di strano in quello vecchio?il consiglio che vi posso dare io è di non prendere con facilità e leggerezza dei farmaci che magari non vi servono a un cazzo!!
Per esempio,sei un'po stitico:allora devi prendere il tuo bel farmachino:eh,sì.Sei malato,hai la costipazione cronica,e di conseguenza devi andare a farti curare.C'è già pronto il tuo farmaco:il tagaserod.Ne prendi 10-15 mg al giorno e il risultato qual'è?!?Più 1-1,5 evacuazioni al giorno,cioè uno stronzetto,piccolo e rinsecchito:c'è comunque la soddisfazione di aver speso 120 euro,per un farmaco che è di vitale importanza!!Quando se ti mangiavi due prugne facevi una tonnellata di merda gratis!!

martedì 25 dicembre 2007

Per un eroe a noi sconosciuto


Siii,ok oggi è natale mi direte voi e dovresti presentare diversamente
il tuo post,senza morti e tragedie dimenticate e passate.Ma io,che sono
probabilmente imparentato con qualche sardo e calabrese,lo faccio lo stesso.
Oggi si festeggia perchè è Natale,certo...Ma facciamo un piccolo passo indietro.
Siamo in Virginia,nel 1969:questo film,la cui locandina vedete qui sopra,è stato girato nel 1986 con il mitico Charles Bronson:vi riporto la storia!In una zona mineraria gli interessi dei lavoratori sono curati dal sindacato di cui è presidente Tony Boyle.In realtà,anche in occasione di un tragico incidente nel sottosuolo,l'uomo ha sfacciatamente preso le parti della Compagnia proprietaria della miniera.Tra i suoi collaboratori vi è un immigrato polacco(Jock Yablonsky appunto)che,vista la situazione di merda si dissocia dalla conduzione dell'altro,avendo un certo seguito fra gli operai,per candidarsi addirittura alla guida del sindacato.Ma Boyle mobilita qualche attivista di sua fiducia,brogli clamorosi avvengono in sede elettorale e così Jock non viene eletto.Yablonsky,però denuncia l'accaduto:ma,nel frattempo si è fatto un mortale nemico.E infatti Boyle,sentendo vacillare il suo potere,dà ordine a un suo fido di eliminarlo.Il compito viene affidato a 3 sicari,che dopo una serie di tentativi andati a vuoto NELLA NOTTE DI NATALE,uccidono durante il sonno sia Yablonsky,che la moglie e la figlia.In seguito la giustizia colpirà il mandante,gli assassini e i complici.Non dimenticatevi di loro,gente:non dimenticatevi di chi ha cercato di migliorare questo mondo marcio e putrefatto dalla corruzione,dalla connivenza:certe cose non possono essere dimenticate,neanche da noi italiani,che per insabbiare e archiviare i casi siamo dei campioni:l'unico campo in cui non ci batte nessuno!

martedì 18 dicembre 2007

Un regista e un attore a dir poco fantasticoooo!



Un grande attore e un fantastico regista:ho rivisto ieri sera il suo ultimo film
in cui ha debuttato come regista:educativo,fantastico,piene di citazioni commoventi,
ciò che mi ha colpito di più di questo film,è stata(secondo me)la sensibilità che Franco
Nero attraverso questo film ha voluto trasmettere al telespettatore;semplicemente fantastico.
Un film veramente toccante che fa riflettere.Ne ha fatti molti,molti altri che purtroppo
non ho visto:ha fatto anche la parodia del giustiziere della notte,di Charles Bronson(altro mio mito!!!!):il cittadino si ribella!Gente,un attore semplicemente fantastico e prolifico!
Certo,nei suoi anni ma,secondo le mie ricerche,dovrebbe avere fatto un film con
Gerard Depardieu,e un altro in Turchia...Ma,che dire!Se solo ne avessimo di più di attori di questo calibro!!!!

giovedì 29 novembre 2007

Al cuore non si comanda,boiafaus!

Proprio così belli!Mi sono preso l'ennesima cotta!Lei è bionda,scoppia di allegria,vitalità:è fantastica!Mi piace un sacco!Curioso,perchè quando la vedo,
magari non riesco a spiaccicare parola,e quando non è più con me,avrei un sacco di cose da
dirle,che è speciale,fantastica ma...Ah,l'amore!Che cosa strana!Ci fa sentire come dei leoni
padroni della nostra terra,poi d'improvviso cavalieri che hanno perduto la guerra!Quant'è bella,Cinzia!

giovedì 22 novembre 2007

Per due figure italiane molto significative.


Non c'è bisogno che ve li presento,vero?Sono talmente due figure
importanti che hanno scritto una pagina della storia italiana:infatti
quale italiano non conosce Giovanni Falcone e Paolo Borsellino??
Due magistrati che avevano a cuore il destino dell'Italia:l'Italia della
legalità,della giustizia.E a questi ideali hanno lasciato la loro vita.
Francesca Morvillo,Walter Li Muli,Agostino Catalano,Emanuela Loi,
questi sono solo alcuni nomi,i primi che mi sono venuti in mente,dei
ragazzi che facevano da scorta al giudice Borsellino:per il giudice Falcone,
invece solo uno si è salvato:Giuseppe Costanza,che il magistrato aveva voluto
far sedere dietro.Sono questi uomini per cui io mi sento orgoglioso di essere
italiano.Non per tutte le stronzate che la tv trasmette ogni giorno;qualche esempio
la talpa,l'isola dei famosi,c'è posta per te...Devo forse continuare??
L'onestà,l'integrità morale erano,questo io credo,due delle caratteristiche
che delineavano queste 2 persone coraggiose.Come diceva un manifesto che,nel
1993,li ricordava;non li avete uccisi:le loro idee camminano sulle nostre gambe!!

martedì 13 novembre 2007

Il patriottismo secondo me.

Partendo dal fatto che io di senso
patriottico ne ho sempre avuto molto poco
non riesco a sentire alcuna appertenenza
politica:soprattutto non penso di essere in democrazia;
è democrazia finchè non si pestano i piedi a quelli che stanno
in alto;nel momento in cui si presenterebbe una legge in cui
si propone di aumentare lo stipendio dei parlamentari,chissà
come mai!non ne mancherebbe uno all'appello...Strano!Eppure non mi sembra
che guadagnino poco:ma,vediamo un'po!
Stipendio base:19.325.396 al mese,portaborse:7.804.232
al mese,rimborso spese affitto 5.621.290 al mese,rimborso spese 1.001.320 al mese,rimborso spese viaggio 2.052.910
al mese:udite,udite!Ma i privilegi ai parassiti non finiscono qua:
cellulare,tribuna d'onore negli stadi,tessera del cinema,tessera teatro,tessera autobus,francobolli,viaggi aereo nazionali,viaggi
carrozza treno,circolazione autostrade,coprso di lingua straniera,piscine,palestre e tantissime altre cose gratis!!
GRATIS!!TUTTOO!!Ma qui c'è qualcosa che non quadra...Cazzo!!Obbligano noi a lavorare fino alla morte,a momenti!,e 'sti bastardi invece dopo 35 mesi di servizio in Parlamento acquisiscono il diritto alla pensione!!!!
E io,cittadino,che mi rompo il culo tutti i giorni per andare a lavorare e racimolare un discreto gruzzoletto,mi sento preso
per il culo da 'sta gente,che fingono d'interessarsi ai cittadini
ma,come l'edera velenosa,ti succhiano tutta la linfa vitale,
finchè non rimane un secco ramoscello e...Via a cercare altri polli!Che poi,per la maggior parte sono tutti pregiudicati!TUTTI!!Ma,cazzo,oltre al danno la beffa!Sì,avete ragione,sto prendendo fuoco...Ma certe cose proprio non riesco a sopportarle!e l'idea che anche uno solo di questi parassiti,mi
governi,mi dica:-DOVETE AVERE FIDUCIA NELLE ISTITUZIONI...Ah,ah,ah,ah;di chi è 'sta barzelletta:forza,non è divertente!!Voglio vedere se un giorno si proponesse un disegno legge contro i pregiudicati:a quelli del Parlamento già il culo brucerebbe,e non si presenterebbero in aula neanche per ascoltare il disegno di legge!!Per finire,vorrei lasciarvi con una bellissima riflessione di Abramo Lincoln:potrete ingannare tutti per un'po;potrete ingannare qualcuno per sempre;ma non potrete ingannare tutti per sempre!!

sabato 10 novembre 2007

Una favola chiamata Scozia!!

Paesaggio stupendo da togliere il fiato,vero?
Meglio se vi racconto la storia,però!
Quest'estate,e precisamente dal 30 luglio all'8 agosto,
il clan Avigliana I s'imbarca per una nuova avventura:destinazione
Scozia!!Un membro del loro mitico"equipaggio"è da quando aveva
nove anni che sognava di andarci:potete quindi immaginare in che
"stato"era appena l'aereo toccò il suolo scozzese:preso da un'infinita
gioia avrebbe voluto correre,saltare come un bimbo nel suo giardino,
ma bisognava recuperare i bagagli,trovare da dormire...Penso di non aver
mai fatto così tanti km in bicicletta:boiafaus!
Un'avventura che difficilmente potrò dimenticare:innanzitutto perchè,come
sento dentro me ,in un modo che non so spiegarvi!,io la Scozia la considero come
la mia seconda patria e,ogni tanto,mi dimentico di essere italiano;se sapete la
canzone di Giorgio Gaber io non mi sento italiano,ci siamo capiti:diversamente
cliccate i video che trovate sulla vostra destra e capirete perchè!!

So comunque benissimo che anche là,nella mia Scozia,ci sono ,più o meno,gli
stessi problemi che abbiamo noi,solo che da loro non si sognerebbero,neanche
lo concepirebbero il pensiero!,di mettere dei pregiudicati nella commissione antimafia!!Certe cose solo da noi possono succedere!!Chiusa la parentesi.
Riprendendo il discorso di prima,l'ultimo giorno a Edinburgo capitammo
al festival(perlomeno presumo,visto che era pieno di artisti di strada!);
mai cosa più bella poteva esserci:preso dalla smania dello shopping(proprio
come le donne ma con una differenza:in Scozia non si va tutti i giorni!)
comprai il mitico kilt del clan dei Wallace,la borsa in cuoio,le calze,2 magliette,
il bicchiere di william Wallace,un portachiavi e infine una bottiglia per un mio caro
amico...Che dite,può bastare??Sì,anche perchè avevo finito le sterline,boiafaus!
Il mio consiglio è questo:se cercate un posto dove volete ricongiungervi con
la natura,il verde,folklore,divertimento e serenità interiore,allora...La Scozia fa
per voi,gente!!

martedì 6 novembre 2007

Dedicato a Enzo Biagi


Stamattina,alle ore 9.oo è morto un grande maestro del
giornalismo:si tratta,per chi ancora non lo sapesse,di Enzo Biagi.
Il suo ultimo libro,la cui copertina vedete qui sopra,fu una sorta di
rivincita :quello che non si doveva dire è quello che Enzo Biagi
non ha potuto dire in televisione negli ultimi 5 anni,da quando è
stato bandito dagli schermi dopo l'editto bulgaro di Berlusconi.
"Uso criminoso della televisione"!!!!Si,come no!Di che tipo di reato
lui e il suo staff si sarebbero macchiati?Stupro,omicidio,
associazione a delinquere??Purtroppo io,quando il fatto è stato
resettato per ordine di un'idiota,non sapevo ancora nulla su questo
giornalista,sulla sua vita professionale,sui suoi precedenti programmi;
poi,2 anni fa,per curiosità,chiesi a mio padre chi fosse Enzo Biagi e
perchè il fatto fosse stato chiuso in maniera così repentina.Senza fare
tanti giri di parole mi disse che dava fastidio,diceva le cose come stavano
e allora l'ex-presidente del consiglio lo fece chiudere.Cominciai ad
informarmi per conto mio,comprando era ieri,una bellissima biografia
del giornalista dove sceglie di partire dalla chiusura del fatto per
raccontare la sua vita:l'infanzia,il sogno di diventare una firma del
giornalismo,gli inizi professionali.Un uomo che ha fatto della
dirittura morale il cuore del proprio lavoro.
Infine,vorrei regalarvi una riflessione di numeri,cari lettori sul
fatto,quel programma criminoso;23 gennaio 1995:in onda la
prima puntata;8 edizioni,846 puntate,34 speciali,1200 ospiti intervistati,
1700 schede realizzate,130 ore di trasmissione,6.450.000 telespattori
di media d'ascolto e il 24% di media di ascolto.
A proposito:secondo una giuria di giornalisti,il fatto è stato il miglior
programma in cinquant'anni di Rai.
Addio,Enzo Biagi:il pubblico non ti dimenticherà

mercoledì 31 ottobre 2007

La bellezza della vita in ogni sua forma


Odi il mormorio del mare?Le sue onde sono come delicate dita che
ti accarezzano il viso;il suo movimento lento e costante è paragonabile
al canto sussurrato di un nonno che tiene fra le sue braccia il nipotino,
e cerca invano di far addormentare!Odi la pioggia scrosciare sugli alberi?
Osserva bene,con molta attenzione;proprio lì,sotto la grande quercia:in
questo istante 2 giovani si stanno scambiando baci e promesse;contemporaneamente
un'aquila vola alta nel cielo in tutta la sua grandezza con qualcosa in bocca:il pranzo per
i suoi aquilotti!Odi il vento che ti sfiora il viso?Sembra quasi la carezza di un nonno
verso il nipote.Odi il sole che ti scalda?Esso è come l'amore:presente in ognunoi di noi,
capace di germogliare e riscaldare il nostro essere:ma c'è chi,questo sole,non vuole
o non può riceverlo e vive per"tutta la vita"nelle tenebre:gli auguro fermamente
di riuscire a trovare un barlume di luce anche,se intorno a lui è circondato tutto
da tenebre;esistono svariati tipi di medicina:la compagnia,un sorriso,una carezza,
l'amicizia di una persona cara...Tutte cose che aiutano la luce
a riaffiorare:non vi sembra anche a voi????

martedì 30 ottobre 2007

La vita


La vita è molto bella,ma imprevedibile,con i più alti
e bassi.I giorni passano in uno schiocco:pensieri che ci
buttiamo dietro le spalle,li sentiamo belli e importanti
quasi come ricordi indescrivibili;spruzzi di migliaia di gocce
di pianti,sia di dolore e di gioia o tanti giorni di fatica;il duro
lavoro di ogni giorno fa sembrare gli uomini come un fabbro
che tempra l'acciaio più duro

Nota dell'autore:scritta da un mio caro amico che si scopre essere un'po
tutto:dal carpentiere,al briosciaio,al muratore e...al poeta!!

lunedì 15 ottobre 2007

L'ambiente


Un pensierino breve e coinciso sull'ambiente:se l'uomo si sforzasse di capirlo,e di entrare in armonia con esso allora molte cose cambierebbero:e in meglio!!

sabato 13 ottobre 2007

Vajont:per non dimenticare.


Mercoledì 10 ottobre 2007 alle ore 20.30,in un paesino di provincia vicino al mio,c'è stata la proiezione gratuita dello spettacolo di Marco Paolini"Vajont 9 ottobre 1963",con la testimonianza di Micaela Coletti e Gino Mazzorana del comitato sopravvissuti del Vajont.Non avevo mai
visto il documentario di Paolini,in diretta dalla diga dov'è successa la tragedia,ma sapevo
assolutamente con certezza che ciò che è successo NON si trattò di un incidente.
Incredibile!Dagli anni '40 avevano in animo di costruire la diga ma,forrrse,non avevano
tenuto in conto una piccola questione:che,"un sasso è caduto in un bicchiere colmo d'acqua e
l'acqua è traboccata sulla tovaglia.Tutto qui.Solo che il bicchiere era alto centinaia di
metri ed il sasso era grande come una montagna e di sotto, sulla tovaglia,stavano migliaia di
creature umane che non potevano difendersi";così scrisse Dino Buzzati sul corriere della sera
il 10 ottobre 1963.Devo dirvi la verità:in questo caso,mi vergogno profondamente di essere italiano:la diga più alta del mondo!Siii!E l'abbiamo fatta qui,in Italia sulle pendici del
monte toc(che vuol dire marcio,friabile!)Cosa importa della vita di oltre 2000 persone:ormai
abbiamo speso migliaia di miliardi e ora per un capriccio di un austriaco e di un ingegnerucolo
da quattro soldi(Muller e Edoardo Semenza) dobbiamo rinunciare?Assolutamente no!!
Forza allora;al lavoro!...Bastardi;maledetti bastardi:quelle 2000 persone erano esseri umani
che avevano sogni,speranze e voglia di vivere!!!!Questo non rientrava nei vostri parametri
logistici,vero grandissimi figli di puttana?!La frana sollevò una immensa onda d'acqua e di
detriti che si abbatterono sui paesi di Longarone,Pirago,Rivalta,Villanova,Faè,Erto,Casso,
e sulle frazioni di San Martino,Pineda,Spesse,Patata,il Cristo.Ciò che mi colpì nel profondo
furono le testimonianze di queste persone:io penso che non potrò mai dimenticare i loro
visi,la loro delusione dell'incapacità e negligenza che lo Stato dimostrò nei confronti
di tutti loro.Per quanto mi riguarda,ogni parola che ho sentito quella sera la racconterò
ai figli e ai figli dei miei figli:certe storie come questa non possono cadere nel dimenticatoio,
come la maggior parte delle volte succede.

Commento dell'autore:materiale tratto da www.sopravvissutivajont.org
visitate e meditate gente,meditate.

giovedì 11 ottobre 2007

Il canto:un'altra forma di linguaggio!!

Venerdì sera,ore 22:la serata è appena cominciata al karaoke,e lui non
vede l'ora di cantare poichè il canto non è altro che una forma di comunicazione
e quell'esprimersi con la musica,sentire il suono delle parole lo affascina
incredibilmente.ed ecco che,dopo un'eternità tocca a lui.La ragazza lo chiama e
una forte emozione scuote il suo essere:il cuore batte all'impazzata,come se avesse
visto la più bella creatura femminile,le sue gambe sono un po'insicure,come se non
sentissero realmente il bisogno di andare,la sue corde vocali sembrano già da adesso
volerlo abbandonare,ma questo non è affatto il momento
di farsi prendere dal panico:perchè ora è il suo momento e non deve lasciarsi
sfuggire l'occasione!La sua voce è chiara e limpida,non
prova alcun tentennamento:anche le
gambe,che prima sembravano volerlo tradire,ora erano saldamente
ben piantate,il suo cuore riprese quasi il battito normale,e la sua voce possente e
forte non l'abbandonò!

lunedì 24 settembre 2007

L'uomo che non ha mai sbagliato

C'era una volta,in un lontano e piccolo paese di provincia,
un uomo sposato che aveva,e
ha ancora,tutto dalla vita:una bella casa,bel lavoro e infine bello stipendio.Nella sua
vita ebbe modo di conoscere l'uomo buono,ovvero colui
che era tutto il contrario di lui:rispettoso,
amorevole,sorridente,paziente,dotato di buon senso,modesto,garbato.
L'uomo sposato aveva
sempre ragione lui quando parlava,era meschino,con una lingua velenosa
peggio di una vedova nera,e non vedeva mai
nessuno di buon occhio:tutti e tutto gli faceva schifo.Arrogantemente diceva:-Io sono quasi sicuro di non avere mai
sbagliato nella mia vita.L'uomo buono,con la sua profonda saggezza non diceva niente:lo guardava soltanto con un miscuglio di compassione e disprezzo,
e fra sè e sè pensava:-Ma 'sto bisonte infernale!Cos'ha da
lamentarsi sempre?Ce l'ha col mondo intero!!Non è possibile
essere arrabbiati sempre così!Ma che cosa vuole di più dalla vita??Solo due
persone non detesta mai:il cane e la moglie:strano-ironicamente pensava l'uomo buono!
E infatti, aveva ragione.Il gran fetente rovesciava sul mondo e la maggior parte dei
loro abitanti un magma di insulti,ingiurie,bestemmie,invidia ma
l'"uomo"sposato in certi casi riusciva incredibilmente anche a dire
qualcosa di bello,ma non durava più di 5-10 minuti:poi la tiritera ricominciava!All'uomo
buono,che aveva capito ormai di che pasta era fatto l'asino
non rimaneva,quindi,altro che godersi in pace gli ultimi anni della sua avventurosa
e incredibile vita passandola coi suoi nipoti,2 stelle che per lui brillavano più alte di tutti
i pianeti e le comete evitando,permettetemi di dirlo,le teste di cazzo e coloro che
seminanano odio e morte:ecco la miglior cura che un uomo possa avere;tenere lontano
le seccature e,quando serve,saperle ammaestrare.O no??

sabato 8 settembre 2007

Il sacrificio

Tre pernici rosse volano alte e maestose nel cielo,proprio come
se fosse un luogo tranquillo e beato,ma così non è.Le due pernicine rosse
sono ancora due cuccioli non in grado di volare,ma se la loro vita vorranno
salvare,alla svelta dovranno imparare:quante volte gliel'ha detto mamma
pernice!Ma a suo modo Rebecca e Piero sono due pernicine che capiscono
quand'è ora di "tirarsi su le maniche",e quello non era certo un momento
di divertimento anche perchè,proprio in quella zona si aggiravavno i
cacciatori,sempre più smaniosi,e in cerca di nuovi tesori da esibire
quasi sempre all'imbrunire.-Gente cinica...Pensò mamma pernice;ma
nell'attimo stesso uno sparo risuonò e la zampa di mamma pernice sfiorò.
Gridò ai suoi due pernicini di starle vicini,sbattere le ali come già
precedentemente aveva loro insegnato perchè questo,gridò loro non erra un gioco.
Ormai il loro rifugio era a pochi colpi d'ali,ed ecco che un altro sparo risuonò,e
questa volta l'ala di mamma pernice spezzò.Il dolore era intenso,ma capì che non
poteva perdere anche i suoi adorati pernicini;doveva scegliere:o salvarsi,o salvare
i suoi due pernicini,che col cuore straziato e lacerato alla scena avevano assistito.
Fecero per tornare indietro ma essa li ammonì;da quell'istante erano diventati adulti,
dovevano badare a se stessi e avere cura l'uno dell'altro;questo li fece promettere
mamma pernice prima che una terza pallottola le facesse esplodere il cuore:e mentre
precipitava inesorabilmente verso il basso,l'ultimo pensiero lo dedicò ai suoi due amati
rossi pernicini,Rebecca e Piero:avrebbero saputo cavarsela in quella giungla,fintamente
benigna,che ha nome vita?Saranno riusciti a raggiungere il rifugio??
Io credo di sì.

Nota dell'autore:nata da un momento d'incazzatura,leggendo l'elenco degli animali
che potevano essere uccisi per hobby dai cacciatori(complessivamente 37):e siccome la caccia
per me è una cosa che aborro,mi sono inventato questa storiella;poichè io nel mio piccolo
qualcosa devo fare,e starmene con le mani in mano non è da me!

martedì 28 agosto 2007

Dio e l'uomo:padre misericordioso l'uno,e figlio capriccioso l'altro


Magari può sembrarvi strano ma,secondo me è così:dal momento in cui è
stato creato l'uomo,non ha fatto altro che piagnucolare continuamente:e il buon
Dio in tutti i modi lo accontentò;creò l'uomo a sua immagine e somiglianza e dopo
disse loro:-Andate,siate fecondi e popolate la terra.E fin qui Dio potè tirare un sospiro
di sollievo perchè suo figlio capriccioso era "soddisfatto".Ma il serpente era in
agguato e mandò tutto all'aria:così per colpa di quel balengo di Adamo e quella credulona
di Eva l'uomo da essere perfetto che era diventò imperfetto.La morte è semplicemente
uno di questi prezzi che,prima o poi,dovremo pagare.Ma,come ho letto da qualche parte:
non bere troppo,non fumare troppo e non mangiare troppo.Siamo tutti in viaggio verso la
morte,ma non vedo perchè dovremo viaggiare sulla corsia di sorpasso!Non vi pare??So
bene,perchè l'ho provato di persona,quanto può essere doloroso il distacco per l'improvvisa
partenza di qualcuno a noi caro:un nonno,un amico,o peggio un genitore.E quando ci succede
non sappiamo,abbiamo una rabbia,una disperazione,
una tristezza addosso che sembra quasi vogliamo spaccare,urlare:ma la
voce non riesce a uscire perchè è coperta da una fitta e intricata giungla
di incredulità e rabbia;a questo punto sorge spontanea la fatidica domanda:Perchè?
Perchè proprio a me,cosa ho fatto di male per meritarmi questo?Perchè lui?-Esattamente
così,mi sentivo la sera di lunedì 19 maggio 2003:la sua
perdita mi aveva buttato così giù
che decisi di voler lasciare la scuola e andare direttamente a lavorare.
Non volevo più vedere i miei amici,volevo
starmene per i fatti miei,non parlare con nessuno,e vivere dei suoi ricordi.
Ma poco alla volta,come capii(o forse è più appropriato dire mi fecero)
la vita doveva continuare poichè lui non avrebbe voluto vedermi
in quello stato.E poco alla volta mi si fece spazio
dentro di me l'idea che,forse,lui stava bene e che il balengo
ero io,che piangevo perchè era morto.Perchè voi volete saperlo
chi era il vero morto in quel momento,giusto?Io,con la mente limitata
dall'egoismo e dal materialismo:mi sembra già di vedere le vostre facce incredule,
o forse consapevoli:chissà!Semplicemente l'uomo,oggi,ha dimenticato Dio
e si sta allontanando sempre più da lui.Ma se sapeste quanto ancora i nostri cari
continuano ad amarci,anche dopo,allora tutto risulterebbe più cristallino.Ma il nostro
pensiero è fermo lì,sotto la nuda terra e dentro quel rettangolo di mogano.Pensate
davvero che la bellezza,tutto ciò che c'è e avete avuto di più caro,
i nostri ricordi di chi ci ha voluto bene,tutto il bene dei vostri cari...SIA DESTINATO
A SBRINDELLARSI INESORABILMENTE LA' SOTTO??????????Permettetemi
di dubitare e per usare un'espressione di Maria,la mamma di Gesù:é nato in cielo...Così
come sono sicuro che,ora,lui sta bene,è felice,e continua ad amarmi;proprio come fa il tuo
caro papà,Michela;come fa il mio amico Roberto e come fanno tutti i vostri cari:l'uomo
dovrebbe solo imparare a ragionare con lo spirito;allora tante vie gli si aprirebbero e
avrebbe le idee più chiare:dovrebbe solo entrare nell'ottica d'idee;non è semplice,ma con
un'po di sforzi,dovrebbe farcela 'sto balengo!!


venerdì 24 agosto 2007

Soffio di fata

Chiudete gli occhi un attimino e provate a concentrarvi per
un minutino o anche più ed immaginatevi la scena:aprendo
con convinzione e amore gli occhi del cuore e...via con le danze!
Una bellissima e lucentissima donna bionda di profilo,con lunghi
capelli,una corona splendente e lucente come un diamante,un
braccialetto altrettanto evanescente e infine un bell'orecchino a
forma di cavalluccio marino...Ed ecco che, d'un tratto la
bellissima donna,con le mani a coppa sembra quasi voglia
soffiare:ma non bruscamente,bensì delicatamente e quasi
magicamente... come la folata quasi impercettibile del maestrale,
il suo respiro è paragonabile al melodioso canto delle sirene!!!!
Quand'ecco che,improvvisamente,l'inverosimile accade:come
precedentemente detto,la donna con le mani a coppa soffia e
dal suo delicato e garbato respiro un delfino affiora quasi
magicamente dalle sue mani,per tuffarsi nell'immenso blu!!

giovedì 16 agosto 2007

Un sogno realizzato


Esattamente,belli!Finalmente quest'anno ce l'ho fatta:ho visitato la
terra di Sean Connery,Alexander Fleming e Robert Louis Stevenson...
Ma sto parlando della favolosa e mitica Scozia;Caledonia in latino
e Alba in gaelico scozzese!Penso di non aver mai visto così tanto verde
come in quelle 2 settimane;dei panorami stupendi,così come le persone.
Pensate che una sera,arrivati a Kincardine,più esausti che mai,dopo quasi
60 km di bici incontriamo due persone anziane(Colin e Paulin)a spasso col
cane e chiediamo loro se conoscono un posto dove poter cucinare e piantare
le tende.Consultatisi a vicenda ci invitano praticamente a casa loro e quando
entriamo per posare zaini e bici,rimaniamo per 5 secondi imbalsamati:un
prato a dir poco enorme e maestoso,pieno di piante,fiori e mille altre cosucce.
La generosità,disponibilità e cortesia di queste persone era più grande di tutta
la Scozia e l'Irlanda(altra mia passione,ma questa è un'altra storia che,prima o poi,
vi racconterò...).Pensate che ci hanno permesso di lavare le gavette e già che
c'eravamo...Bah!Una lavata generale,male non ci faceva;cominciavamo a puzzare
come caproni!La signora Paulin ci preparò anche dei favolosi biscotti che
scoprimmo essere una tipica specialità scozzese;la mattina seguente ci
prepararono pane e marmellata:un lusso rispetto alla nostra colazione(chiamata
ironicamente da me rancio).E poi dopo aver scattato 2 o 3 foto con Mr.Colin
e Mrs.Paulin via,verso St.Andrews.Lo rifarei 100,1000 volte...Stavolta però in
macchina!!L'ultimo giorno a Edimburgo ci siamo dati ai pazzi acquisti:ho immediatamente
preso il kilt del clan dei Wallace,la cintura,le calze,uno svariato numero di portachiavi,
la bandiera e 2 magliette.In quella frazione di tempo mi sono fatto fare
una foto vicino a un ragazzo che suonava la bagpipe:il suono di quello strumento
mi riscalda l'anima in una maniera che spiegarvi non so.Comunque,cari lettori è
stata un'esperienza a dir poco bellissima e il prossimo anno,se troverò qualcuno disposto
a seguirmi,ci ritornerò e la visiterò tutta.Un posto così ricco di storia,cultura,tradizioni,
non aspetta altro che essere visitato e un piemont-scozzese è quello che ci vuole!!

martedì 14 agosto 2007

Le cose che contano


Le cose che contano per un italiano si trovano sulla
punta della mano:grigliate con gli amici,zero bici perchè
è fatica e il calcio.Di vitale importanza sapere con costanza
cos'ha fatto la juve,con chi sta Buffon,il matrimonio di Totti,
la morte di Sandro Ciotti.Evviva!Abbiamo
vinto i mondiali lo scorso anno!!Siiii
campioni del mondo!!!Evvvvai!Popoppopoppo
ppooo;vittoria!Siamo i più grandi;i migliori,scemo
chi non ci credeva;La verità è che SOLO nel
calcio siamo i "migliori":quanto a
informazione,energia,ambiente...Lo vogliamo
stendere un velo pietoso??Chi se ne frega se la Nestlè,ogni
anno,in Africa fa morire un milione e mezzo di bambini perchè
dà il suo latte chimico,chissenefrega se è morto Dalla Chiesa,
vero?Aveva solo da farsi i fatti suoi e agevolare la mafia...Meglio
sapere che Pamela Anderson si è rimessa col suo ex,vero?!
Chissenefrega di Manuel Patarroyo,un medico colombiano
che ha inventato un vaccino contro la malaria,più importante
sapere che Albano deve pagare le figlie,nonostante siano
maggiorenni,vero?!Chissenefrega di Pasquale Almerico,sindaco
democristiano di Camporeale,ucciso nel novembre 1957 perchè,
a differenza dei suoi pendagli da forca,si era rifiutato di
accettare la mafia nel suo partito,vero?!Ma ora basta,con
queste cose noiose e passate,perchè sta per iniziare qualcosa
di veramente interessante e importante;il processo di
Biscardi,e questo proprio non voglio perdermelo per
nessuna ragione al mondo!!!!

Nota dell'autore:nata
da un momento d'incazzatura,al lavoro
quando ho sentito,per l'ennesima volta,i miei colleghi parlare
di calcio,wrestling,e macchine:insomma le cose che contano!!!!

Il mare



Facciamo una passeggiata con aria spensierata sul lungomare.
Che serata spettacolare ci attende,amor mio.Mi specchio nei
tuoi occhi azzurri,lucenti e splendenti come due zaffiri.E questo è
solo l'inizio,dolce ninfa.Ed ecco che,all'improvviso,senza uno scopo
preciso,cominci ad attirarmi verso gli scogli per guardare e farti
fotografare con il mare.Che sensazione spettacolare,restare a
guardare l'acqua del mare che,con un'energia pari a quella di
cento leoni sbatte contro i roccioni,ti toglie le preoccupazioni,
ti lava le disperazioni e al posto di tutto questo,ti lascia dentro
un enorme gioia,impossibile a descriversi e un gigantesco
sorriso cavallino,proprio come quel pretino,don Camillo.E mentre
pensavo tutto questo ecco che,d'improvviso,inizi a correre verso
la spiaggia e mi fai segno di seguirti.Che favola:sembriamo due
bambini,privi di angosce e preoccupazioni,mentre mano nella mano
corriamo sulla sabbia.E quando avremo finito di correre ti porterò
al chiaro di luna per fare l'amore,dolce ninfa.

Tuo Cyrano

domenica 10 giugno 2007

Angeli sul ghiaccio ma...


2 settembre 2006,ore 19:05;un mucchio di persone
sono davanti a una attrazione nuova:ma che sarà mai?
Fra quelle persone c'è un bambinone che ha ormai superato
la maggiore età,ma il suo cuore è "sempre" là:a Gardaland!
19:30,finalmente si sono decisi ad aprire,non ne potevo più
di aspettare,voglio entrare!-pensa un po' impaziente il
bambinone,mentre consenziente Greg annuisce.Uno
spettacolo che difficilmente il bambinone dimenticherà:
sarà perchè gli sembrava di rivivere qualcosa del suo passato,
assolutamente non cancellato!Gli ingredienti della storia c'erano
tutti per i presenti,ma usò i ricordi e ne colse molti,molti altri.
Sentendo la canzone dello spettacolo non siete soli,il bambinone
iniziò a piangere di gioia.Non siete soli,c'è sempre un angelo che
apre le ali,quando qualcuno cade...non siete soli maai.Proprio così!
Tre anni fa,ora gli sembra un'eternità,il bambinone era caduto,e
ce n'era voluto prima che si rialzasse!Quante casse aveva dovuto
aprire,localizzare,trovare prima di vedere,nel lontano orizzonte
della vita,il forziere dei suoi sogni:quello della consapevolezza e
felicità...Ma ciò che gli piacque di più,fu la canzone siamo angeli.
come faceva?Ah,si diceva così:angeli,noi siamo angeli ci puoi
non credere,siamo invisibili,siamo in mezzo a voi,aggiustiamo
i vostri cuori...Banzai dalla felicità,faceva in quel momento il
cuore del bambinone perchè lui,in quel momento stava pensando
a un suo angelo speciale,gioviale,unico,amico,insostituibile,
intramontabile che tre anni fa,a maggio,era inaspettatamente
e prematuratamente partito per un viaggio,lasciandolo senza
coraggio,amareggiato e addolorato.Ma ormai era passato:ora,
mentre la canzone siamo angeli veniva trasmessa,e gli artisti
alati si prendevano per mano e,giustamente!,si gustavano il
loro momento di gloria avvenne l'incredibile:con gli occhi del
cuore il bambinone,mentre cantava con il suo vocione,s'immaginò
un angelo più maestoso degli altri,un arcangelo forse,il quale gli lanciò
un sorriso,che il bambinone conosceva molto bene e da quel
momento iniziò a piangere di gioia perchè aveva capito,anche questa
volta,che l'amore non può morire.E non morirà Mai!!!
Dedicata all'uomo,che spiritualmente ho amato,amo e continuo
ancora,più che mai,con fervente passione ad amare...
Grazie,perchè senza di te la vita non avrebbe avuto alcun senso!!

venerdì 1 giugno 2007

Loreta



Ti guardavo con sguardo giulivo e già capivo che non
ti avrei più rivista,ma tuttavia esplorare i tuoi bei
occhi verdi come una lunga e immensa savana,pari
alla lunghezza di una cerbottana,mi sembrava di essere
in paradiso.Con il cuore diletto che mi martellava il
petto in maniera petulante e martellante,i miei occhi ora
si posavano dolcemente sul tuo sguardo candido e felice
esattamente come quello di una fenice!Osservarti non
è stato difficile,la difficoltà vera sarà dimenticarti,mia divina
LORETA.Proprio per questo,tu rivivrai sempre fra queste
righe,dolce tulipano lituano.

Tuo Cyrano

mercoledì 30 maggio 2007

La leggenda di un uomo straordinario





Quella camminata moderata,pacata...La tua camicia a quadretti,
che ricorda un insieme di svariati merletti,i tuoi chiari occhiali
marroni con l'aggiunta di un bel paio di scuri lentoni,e infine
due bretelle marroni,con scarpe e pantalone nero.Sembra la
descrizione di Al Capone,vero campione?Ma,fortunatamente
non è così.Ed ecco che,mentre un giovane studente,imbronciato,
con lo sguardo un po' arrabbiato sale le scale appari tu sulla
porta e,come per magia,tutte le preoccupazioni volano via!Con
quell'enorme sorriso,forse un pochino cavallino,e le tue maniere,
la tua parlantina tutto ciò che lo angoscia è gelatina perchè si
scontra con la tua dolcissima,simpaticissima rispettevole e
amorevole persona.E' come se ciò che lo tormenta non lo senta:
tutto è fuori dalla porta perchè sicuramente tu gli devi aver
preparato una delle tue specialità:a dir poco una bontà,ti
ripeteva lo studente e tu annuivi compiacente...Proprio
come fa il saggio con un suo allievo,che con la testa un po'
dura ha finalmente capito,un concetto con testa e orecchio
dritto.Ora tu non ci sei più,sei lassù con Gesù;ma nel cuore
dello studente la voragine lasciata dalla tua improvvisa e
inaspettata partenza l'ha lasciato rattristato,addolorato e senza
fiato,come un cucciolo di lupo quando perde un amico fraterno,
una guida.Ma nonostante tutto questo nel suo cuore si è
formata una controvoragine che scaccia via quella di
prima:l'uragano della certezza che lo studente non ti
dimenticherà mai più:così come del resto qualcuno non ti
scorderà mai;impossibile dimenticare l'amore,la gioia,l'amicizia
il rispetto,la serenità,la modestia,la bravura...Non siete
d'accordo con me,amici miei????
video